La squadra in MLS di David Beckham diventa realtà

Beckham at the best betting agent

David Robert Joseph Beckham è una stella nel mondo del calcio. Ha giocato per il Manchester United (uno dei capitani più illustri del club), il Real Madrid, il Los Angeles Galaxy, l’AC Milan e il Paris Saint-Germaine e ha vinto quattro campionati in quattro diverse nazioni. Gli scommettitori di tutto il mondo hanno approfittato della sua presenza in queste squadre e hanno vinto molti soldi sostenendole con il miglior bookmaker asiatico.

La CNBC e il suo programma di notizie sull’economia “Power Lunch” hanno avuto il privilegio di essere i padroni di casa del suo annuncio sul franchising di estensione al gruppo di proprietà di Beckham. La notizia era, ovviamente, legata al calcio e riguardava la sua comproprietà di una squadra in MLS a Miami. In effetti, la star del calcio britannico ha detto che questa nuova squadra di Major League Soccer non sarebbe potuto essere se non quella di Miami.

Quando si è ritirato nel 2013 dopo una carriera di 20 anni, affermò che avrebbe fondato un suo club. Con questo annuncio ha dimostrato essere un uomo di parola e ora diventerà il secondo giocatore di calcio a possedere un club in MLS dopo Didier Drogba e la sua Phoenix Rising, e il quinto giocatore a possedere una squadra negli Stati Uniti (Paolo Maldini possiede il NASL Miami FC mentre Demba Ba ed Eden Hazard possiedono la squadra NASL di San Diego).

Jorge Mas – un famoso uomo d’affari di Miami, era su “Power Lunch” con Beckham e ha convenuto che una squadra del genere sarebbe stata perfetta per la città. Secondo le sue parole: “Meritiamo un franchising di calcio”. Entrambi hanno continuato a dire che immaginavano la squadra giocare in tutto il mondo, tuttavia, avrebbero dovuto prima lasciare che la lega crescesse localmente.

Sarà costruito uno stadio da 25.000 posti e 225 milioni di dollari, sotto la proprietà di Beckham, la Miami Beckham United, a Overtown, un quartiere a nord-ovest del centro di Miami.

I dettagli sulla data d’inizio, il nome della squadra, il logo e i colori non sono ancora stati resi noti. Sarà la seconda squadra in MLS del sud della Florida. La prima, la Miami Fusion di Fort Lauderdale, è durata solo pochi anni e si è sciolta nel 2001. Beckham ha condiviso alcuni dettagli sullo stadio, incluse caratteristiche come piazze per i fan fuori dallo stadio:

“Pensavamo alle esigenze demografiche dei fan, al livello sonoro, alle linee di visione, a tutto ciò che si può immaginare” ha affermato Mas. E ha proseguito: “La posizione della squadra, insieme al potere di Beckham nel settore, aiuterà anche il team a crescere. Possiamo fare grandi cose a Miami che non avremmo potuto fare in nessun’altra città”.

Per Beckham e il resto dei membri del suo gruppo composto dal produttore americano di Idol Simon Fuller, dal CEO di Sprint Marcelo Clure e dall’ex proprietario del Toronto Maple Leafs Tim Leiweke, non è stato facile fino ad ora. Hanno ricevuto numerose proposte dai cittadini della Florida del Sud per quanto riguarda la regione dello stadio e ci sono voluti tre tentativi prima di assicurarsi finalmente il sito di cui sopra nel 2015

In questo momento ci sono 23 club in MLS con Miami che è stato ritenuto un 24° in attesa del risultato riguardante il problema dello stadio. Ora che è stato risolto per la soddisfazione dell’organizzazione, la squadra di Beckham otterrà lo status ufficiale di cui ha bisogno e la lega avrà completato un ulteriore passo nella sua impresa per l’espansione in un campionato a 28 squadre.

Sapendo quanto velocemente gli americani lavorano e che di solito tali annunci arrivano solo dopo che una parte significativa del lavoro di progettazione è stata completata, siamo pronti a scommettere che il nuovo team di Miami MLS sarà presto pronto per il primo calcio d’inizio. Al tempo debito potrai scegliere di supportarli, come hai fatto con le sue precedenti squadre, aprendo un account con l’agente più affidabile e continuando a vincere denaro con i suoi successi.